Posare monumenti funebri

Posare monumenti funebri

Per posare manufatti funebri come cippi, lapidi e monumenti nei cimiteri occorre richiedere un'autorizzazione al Comune.
L'autorizzazione è necessaria anche per eseguire interventi di manutenzione straordinaria sui manufatti e per realizzare o modificare l'epigrafe.

Approfondimenti

Lampade e luci votive

L’illuminazione votiva è un servizio facoltativo  erogato dal Comune che mette a disposizione, a chi ne fa domanda, un punto luce sulle lapidi dei propri defunti.
Il Comune si occupa anche della manutenzione: ogni eventuale guasto alla luce votiva deve essere segnalato al Comune che si impegna a sostituirla.

Le lampade e le luci votive possono essere attivate su ogni lapide del cimitero (celle, ossario, campo comune, urne cinerarie, colombari e tombe di famiglia) e hanno la stessa durata della concessione della sepoltura. 

Per chiedere l'installazione di lampade o luci votive occorre essere parenti o affini del defunto oppure del concessionario.
Tramite ditta autorizzata e di fiducia, chi ha chiesto l'attivazione del servizio deve inoltre far installare preventivamente il portalume sulla lapide.

L'attivazione del punto luce può essere chiesta quando si presenta la domanda di concessione, al momento dell'assegnazione del posto.

Per modificare le lampade votive già attive è necessario contattare direttamente l'Ufficio Tributi.

Il servizio di illuminazione votiva richiede il pagamento di un canone annuo. Il canone di ogni lampada votiva comprende la sorveglianza, la manutenzione degli impianti e il consumo di energia elettrica.

La fattura annuale sarà inviata dal Comune all'indirizzo del richiedente con una comunicazione indicante termini e modalità di pagamento. 

Le tariffe dovute sono riportate nella sezione "riferimenti normativi".

In Comune di Castione della Presolana…

Per lapide si intende una lastra di pietra, a disegno semplice, posata in verticale sulla testata della fossa e infissa nel terreno, anche con un minimo basamento di calcestruzzo (questo completamente interrato). Le dimensioni massime fuori terra delle lapidi sono definite dal Regolamento di polizia mortuaria (60 cm di base, 80 cm di altezza e 2/4 cm di spessore). Sulle lapidi possono essere posti in memoria del defunto foto, scritte e portafiori. In presenza di lapide il tumulo dovrà essere completamente coperto a terra, senza cornici o altro elemento.

Per monumento si intendono tutte le altre tipologie di installazioni diverse dalla lapide. Le caratteristiche costruttive da rispettare sono riportate nel Regolamento di polizia mortuaria.

 

Consulta le indicazioni per la realizzazione di lapidi sui campi di inumazione

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Ultimo aggiornamento: 23/04/2021 09:28.09