Avviso: esenzioni IMU 2021 e 2020 connesse a emergenza Covid-19

Dagli uffici
     
  1. La legge 178/2020 (legge di Bilancio 2021) prevede agevolazioni per il pagamento dell'IMU 2021. In particolare sono esentati dal pagamento della prima rata (acconto 2021):
  • stabilimenti balneari, termali;
  • agriturismi;
  • alberghi;
  • ostelli della gioventù;
  • affittacamere;
  • bed & breakfast;
  • residence;
  • campeggi;
  • capannoni usati per allestimenti fieristici;
  • discoteche;
  • sale da ballo.
  • immobili destinati a cinema e teatri

Il decreto Agosto stabilisce (art. 78, comma 3) che l'IMU non è dovuta per gli anni 2021 e 2022 per gli immobili rientranti nella categoria catastale D/3 destinati a spettacoli cinematografici, teatri e sale per concerti e spettacoli, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.

  1. L’art. 6 – sexies del D.L. 41/2021 prevede che gli immobili delle imprese colpite dall’emergenza Covid non pagano la prima rata IMU 2021. Il decreto Sostegni bis prevede l’esenzione dall’acconto IMU per gli immobili i cui possessori hanno i requisiti per ottenere il contributo a fondo perduto, ovvero soggetti passivi con ricavi o compensi non superiori a 10 milioni di euro all’anno, che hanno subito un calo di fatturato di almeno il 30% nel 2020 rispetto al 2019.

Resta valido il requisito per cui soggetto passivo d'imposta e gestore dell'attività devono coincidere.

COME COMUNICARE IL DIRITTO ALL'ESENZIONE

Ai sensi dell'art. 16 del Regolamento comunale per la disciplina dell’imposta municipale propria (IMU), per beneficiare dell'esenzione è necessario presentare, entro i termini di legge, all’Ufficio tributi a mezzo Pec apposita dichiarazione sostitutiva, redatta ai sensi del D.P.R. 445/2000,  utilizzando il modulo appositamente predisposto dal Comune, che attesti il diritto all’esenzione previsto dalla normativa vigente, o Dichiarazione IMU su modello Ministeriale.

Riferimenti normativi: Legge 178/2020 - legge di Bilancio per il 2021 - Legge n. 126/2020 art. 78

D.L. n. 34 del 19 maggio 2020 convertito in Legge n. 77, art. 177 - D.L. n. 104 del 14 agosto 2020, art. 78, convertito in Legge n. 126 del 13 ottobre 2020 - D.L. n. 137 del 28 ottobre 2020, art. 9 - D.L. n. 157 del 30 novembre 2020, art. 8 - D.L. n. 41 del 22 marzo 2021, art. 6 – sexies (c.d. Decreto sostegni) convertito in Legge n. 69 del 21 maggio 2021

Ultimo aggiornamento: 03/08/2021 11:38.48