Elezioni comunali del 3 e 4 ottobre 2021

Dagli uffici
     

Il Prefetto della Provincia di Bergamo con decreto del 4 agosto 2021 ha convocato i comizi elettorali per l'elezione diretta del Sindaco e del Consiglio comunale del Comune di Castione della Presolana per

DOMENICA 3 OTTOBRE 2021 dalle ore 7,00 alle ore 23,00 e

LUNEDÌ 4 OTTOBRE 2021 dalle ore 7,00 alle ore 15,00.

DOCUMENTI PER VOTARE

Per votare è necessario presentarsi al seggio muniti di tessera elettorale e di documento di riconoscimento.

Si invita la cittadinanza a voler verificare per tempo il possesso della tessera elettorale, al fine di richiedere, ove necessario, il rilascio del duplicato, evitando di concentrare tali richieste nel giorno della votazione.

Al fine di agevolare il rilascio delle tessere elettorali non consegnate, dei duplicati e dei tagliandi di convalida relativi ai cambi di indirizzo, l’ufficio elettorale comunale rimarrà aperto al pubblico nei giorni:

venerdì 1 e sabato 2 ottobre:              dalle ore 8,30 alle ore 18,00

domenica 3 ottobre:                            dalle ore 7,00 alle ore 23,00

lunedì 4 ottobre:                                  dalle ore 7,00 alle ore 15,00.

ELETTORI NON DEAMBULANTI

Gli elettori non deambulanti possono votare nella sezione elettorale ove risultano iscritti, in quanto tutte le sezioni elettorali del Comune sono esenti da barriere architettoniche, accessibili mediante sedia a ruote, dotate di apposita cabina che consente agevolmente l’accesso.

ELETTORI FISICAMENTE IMPEDITI   

Gli elettori fisicamente impediti:

  • i ciechi
  • gli amputati delle mani
  • gli affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità

possono essere accompagnati all’interno della cabina elettorale ed esprimere il voto con l’assistenza di un elettore della propria famiglia, o, in mancanza del familiare, di un altro elettore liberamente scelto, purché iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi Comune della Repubblica.

L’impedimento, se non evidente, deve essere dimostrato con certificato medico rilasciato da funzionari Medici designati dall’Azienda Socio Sanitaria Territoriale.

In alternativa, al fine di evitare di doversi munire di volta in volta, in occasione di ogni consultazione elettorale, dell’apposito certificato medico, gli elettori fisicamente impediti possono preventivamente chiedere l’annotazione permanente del diritto al voto assistito sulla propria tessera elettorale (per richiederla clicca qui).  A tal fine gli interessati possono presentarsi, muniti del certificato medico, presso l’ufficio elettorale del Comune che provvederà ad apporre apposito timbro sulla tessera elettorale. Tale annotazione consentirà l’ammissione al voto assistito senza ulteriori formalità, anche in occasione di successive consultazioni elettorali. 

Nessun elettore può esercitare la funzione di accompagnatore per più di un elettore invalido.

ELETTORI AFFETTI DA INFERMITA' CHE NE RENDONO IMPOSSIBILE L'ALLONTANAMENTO DALL'ABITAZIONE – VOTO A DOMICILIO 

Gli elettori:

  • affetti da gravissime infermità, tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l'ausilio dei servizi di trasporto pubblico gratuiti organizzati dal Comune per facilitare il raggiungimento dei seggi
  • in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano

possono esercitare il diritto di voto presso la propria dimora.

Gli elettori che intendono avvalersi di tale facoltà devono far pervenire entro lunedì 13 settembre 2021 all’Ufficio Elettorale:

  • un'espressa dichiarazione attestante la propria volontà di voler votare presso l’abitazione in cui dimora. Nella dichiarazione dovrà essere riportato l’indirizzo completo della propria abitazione ed un recapito telefonico (clicca qui per presentare la dichiarazione)
  • idonea certificazione sanitaria rilasciata dagli organi dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale
  • copia della tessera elettorale
  • copia del documento di identità.

Il suddetto certificato medico potrà eventualmente attestare la necessità di un accompagnatore per l’esercizio del voto.

MODALITA’ DI ESPRESSIONE DEL VOTO

Nei comuni con popolazione sino a 15.000 abitanti, l’elettore può tracciare un segno di voto:

  • solo sul nominativo del candidato alla carica di sindaco
  • solo sul contrassegno di lista
  • sia sul contrassegno di lista sia sul nominativo del candidato alla carica di sindaco collegato alla lista votata.

In ogni caso l’elettore esprime un voto valido sia per il candidato alla carica di sindaco sia per la lista ad esso collegata.

Nei comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti, ogni elettore può inoltre manifestare un solo voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere comunale della lista votata, scrivendo nell’apposita riga il relativo cognome (oppure il nome e cognome in caso di omonimia).

Essendo stata presentata ed ammessa una sola lista, sono eletti tutti i candidati compresi nella lista ed il candidato a Sindaco collegato, purché la lista riporti un numero di voti validi non inferiore al 50% dei votanti ed il numero dei votanti non sia stato inferiore al 40% degli elettori iscritti nelle liste elettorali del Comune (alla data odierna n. 3.053 elettori iscritti / 40% n. 1.221). Per la determinazione del numero degli elettori iscritti nelle liste elettorali non si tiene conto degli elettori iscritti all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero – AIRE che non esercitano il diritto di voto.

Qualora non siano rispettate le due percentuali, l’elezione è nulla.

Ultimo aggiornamento: 11/09/2021 09:49.02